your ads here

advertisement

 

 

Il palazzo ducale

A Castel Campagnano, nel territorio delle colline caiatine, tra Capua e le terre dell’antico Sannio, sorgono le Cantine del Castello Ducale.

Un antico maniero nei cui sotterranei è stata rinvenuta una Chiesa Paleocristiana dell’XI secolo tappezzata da affreschi tardo bizantini, e utilizzata fin dal 1700 quale cantina per la conservazione del vino. Ancora oggi, in queste cavità tufacee del Castello, ove la temperatura è sempre di 13 gradi in qualsiasi mese dell’anno, maturano ed invecchiano vini pregiati prodotti dell’Azienda Castello Ducale.

Barriques colme di Aglianico e di altri vini campani sono raccolti in religioso silenzio.

 

 

La cantina storica

La cantina storica venne ideata  e realizzata nel 1700 per la conservazione del vino: venne definita “Emblema delle cantine del contado”, ove la temperatura è sempre di 13 gradi, in qualsiasi mese dell’anno.

Oggi è  sede dell’invecchiamento dei vini destinati alla riserva aziendale, il Contessa Ferrara, il Pallagrello Nero e il Sammichele.

La Contessa Ferrara, dama di corte del Re Borbone, non faceva mai mancare nei reali banchetti il Pallagrello, che conservava con cura nelle cantine del Castello di Castel campagnano e che il Borbone elesse, con un editto,a vino del Re.

 

 

Vigneto del Ventaglio

Di particolare pregio è la riproduzione della Vigna del Ventaglio,vigneto sperimentale voluto dal re Ferdinando IV di Borbone intorno al secolo ’700 e probabilmente progettato dall’architetto e ingegnere Luigi Vanvitelli.

L’impianto a semicerchio diviso in nove raggi,quindi in dieci settori,fu realizzato sul Monte San Leucio,in collegamento con il parco del Palazzo Reale di Caserta.

Attualmente è un’area protetta ed oasi del WWF.

Il vigneto raccoglieva 10 varietà  delle più pregiate uve del regno delle Due Sicilie,tra cui il Pallagrello Bianco,l’antico Piedimonte bianco e il Pallagrello Nero.

L’azienda INNSTORE S.R.L. ha riprodotto lo schema semicircolare a ventaglio sulle colline di Castel Campagnano,presso la località Radicatola, producendo Pallagrello Bianco da agricoltura biologica.

 

 

Vigneti a spalliera

 

 

Eventi